ROMA SPQR

Indietro Home Collabora Indice La tua attivitÓ Link Libro degli Ospiti 
Ponte Ponte Risorgimento

 

Il ponte

 

Lunghezza: 159,10 m.
Larghezza: 20,95 m.
1 arcata in cemento armato

Erano in via organizzativa le celebrazioni per il cinquantesimo anniversario dell'unitÓ d'Italia, quando l'esigenza di un ponte provvisorio si fece evidenziare, perchŔ venissero collegate le due zone separate dal Tevere, scelte per l'Esposizione Artistica ed Etnografica. Si pens˛ allora ad un ponte di legno, ma si preferý guardare anche al futuro, in quanto lo sviluppo edilizio si lasciava prevedere ampio ed intenso. Cosý, dopo l'approvazione del progetto presentato dall'architetto Hennebique, il 2 ottobre 1909 si arriv˛ alla firma del contratto per i lavori di costruzione del ponte ad un'arcata e il giorno 6 ebbero inizio i 16 mesi concessi all'impresa dell'ingegnere Porcheddu per portare l'opera in porto.

Nel maggio 1911, nonostante gli immancabili imprevedibili incidenti, il ponte fu attraversato dal corte reale, diretto all'inaugurazione della grande Esposizione del Cinquantenario. Sotto ponte Risorgimento, sulla riva sinistra del Tevere, iniziava la celebre spiaggia dei Polverini, famosa per la sua tranquillitÓ e la sua bellezza con l'incomparabile scenario di Monte Mario contornato dal suo poetico pettine di cipressi, decantati da D'Annunzio, e con la maestosa villa ed il parco Mazzanti a mezzacosta. Avvenuta l'inaugurazione, l'8 luglio 1895, dei capanni dei Polverini per conto della SocietÓ Romana Nuoto, la spiaggia sfruttata dai bagnanti e dai fiumaroli romani fin dal 1800, si afferm˛ definitivamente e, dopo la costruzione del ponte, divenne sede della celebre 2trb¨ dei pellirossa" e della "tintarella"... Il fenomeno sociale ebbe termine quando la spiaggia fu occupata dai "marinaretti del Duce" e divenne sede di una "colonia modello", dove venivano accolti fino a 160 allievi e dove fu persino allestita l'alberatura di un brigantino per esercizi marinareschi.