Obelischi di Villa Torlonia

 

Nella prima metÓ del XIX secolo, due obelischi ad imitazione di quelli egiziani vennero commissionati dal duca Torlonia per i giardini di una delle sue proprietÓ romane, lungo via Nomentana. Le guglie furono scolpite a Baveno, nel nord Italia, e vennero trasportate a Roma per nave, seguendo un percorso molto complicato (il Po, quindi lungo tutta la costa adriatica, ionica e tirrenica, risalendo finalmente i fiumi Tevere ed Aniene), per una durata complessiva di 47 giorni; altri 8 ci vollero per trasportare ciascuno degli obelischi al proprio posto, il 4 giugno e il 26 luglio 1842.