Fontana del cortile

 

          Il  granchio

 

Palazzo S. Apollinare

 

Piazza di S. Apollinare, 49

 

 

Nel cortile, con pareti ad arcate cieche, si trova una elegante fontana di ispirazione berniniana e di un autore sconosciuto. E' formata da una vasca semicircolare, quasi a fior di terra, in gran parte occupata da una finta scogliera sulla quale poggiano due delfini contrapposti che versano getti d'acqua e sostengono, con le code intrecciate in alto, una graziosa conchiglia con valve aperte ad angolo retto da cui scorre l'acqua proveniente da una conduttura interna. Un curioso particolare costituito da un piccolo granchio scolpito in atto di arrampicarsi sulla scogliera di destra e che serve da impugnatura al chiusino che nasconde il rubinetto di manovra per regolare l'afflusso dell'acqua. La vasca e la conchiglia sono di marmo bianco. Tutto il resto in travertino. Non si conosce l'epoca di costruzione della fontana, la quale non contiene iscrizioni, stemmi o simboli che possano farne individuare il committente e quindi il periodo preciso della sua realizzazione.